SCHMUCK 2017. Alla collettiva SCHMUCKSTÜCKE G I O I E L L I FORM & TECHNIK 2017 anche GIORGIO CECCHETTO.





Il progetto "aad - alpe adria donau - SCHMUCKSTÜCKE G I O I E L L I FORM & TECHNIK 2017" nasce lo scorso anno durante la Munich Jewellery Week.
Si sviluppa grazie al lavoro di un team affiatato (Christian Neubauer, Barbara Paganin, Silvia Valenti e Florian Wagner) condotto da Konrad Laimer.
"aad" è l'acronimo per definire le aree culturali di Adria, Alpi e Danubio. Esse, fin dai tempi antichi, si contraddistinguono per il loro valore di importanti vie di interscambio commerciale e soprattutto culturale. La mostra, frutto del lavoro delle associazioni orafe bavarese, austriaca, trentina e del sud Tirolo, veneta e del Friuli Venezia Giulia, mette in scena gioielli contemporanei della migliore qualità di design e artigianato, frutto di confronto e collaborazione tra le parti. 

Di più non svelo...

Ma c'è qualcosa che desidero condividere con chi mi legge.

Tra i miei obiettivi - voi lo sapete - quello a me più caro è volto alla valorizzazione, salvaguardia e divulgazione del lavoro di Giorgio Cecchetto.





L'apertura della mostra cadrà l'8 marzo 2017, data di compleanno di Giorgio Cecchetto. Auguri da tutti noi di "aad"!


Quel giorno, alla galleria Karl Weishaupt - Galerie P13, si apriranno le porte su una notevole - per quantità e qualità - esposizione di gioielli provenienti da Italia, Austria e Germania.
Tra gli autori, dunque, anche Giorgio che festeggeremo degnamente.

La rassegna è preziosa proprio perché opera una scelta precisa sulla "biodiversità del sistema gioiello". Le oltre 100 opere ne parlano con linguaggi differenti tra loro, eppure riescono a dialogare grazie alla valorizzazione dei concetti di Forma e Tecnica richiesti agli autori per aderire al progetto. L'idea, quindi, è quella di accogliere le multisfaccettature dell'arte orafa percependola come valore positivo.Non ghettizzante. E proprio qui risiede la forza dell'evento.

Non si sarebbe potuto raggiungere il target senza la collaborazione degli orafi coinvolti e delle associazioni che hanno supportato il progetto:
l'Associazione Claudia Augusta, la Corporazione degli Orafi Bavaresi e l'Iran Tuerkis.

Un ringraziamento sentitissimo va al nostro meraviglioso team leader Konrad Laimer, capace di gestire i rapporti tra tre paesi con gentilezza e determinazione, a Martin Messavilla per l'eccezionale lavoro grafico, e a Waldemar Kerschbaumer per la preparazione dei documenti digitali.
"aad" è un marchio che parla di cultura, collaborazione e divulgazione.

Un grande in bocca al lupo a tutti gli autori.

Ci vediamo a Monaco dall'8 al 24 marzo 2017.


0